11 Cose sorprendenti che faranno arrabbiare sempre la gente del posto a Barcellona

Los principios del Kybalión y Ho'oponopono, por Mª José Cabanillas (Potrebbe 2019).

Anonim

Ognuno ha i suoi animaletti, quelle cose che si mettono appena sotto la pelle e si gratificano davvero. Bene, qui a Barcellona ci sono alcune cose fastidiose che faranno sempre ticchettare la gente del posto. Che si tratti di turisti maleducati o che l'acqua del rubinetto abbia il sapore del collutorio, ecco alcune cose che rendono davvero frustrante la gente del posto.

Nemmeno infastidito da 'hola' o 'gracias'

Sicuramente il requisito minimo per chiunque si rechi in un paese straniero sarebbe quello di raccogliere alcune parole di base del gergo locale. Coloro che si aspettano che i camerieri parlino un inglese perfetto e non si preoccupino nemmeno di un "buongiorno", "grazie" o "il conto per favore" in spagnolo sono semplicemente scortesi.

Ignorando l'etichetta di accodamento locale

Mentre le code spagnole potrebbero non assomigliare alle linee ordinate viste in Inghilterra o altrove, esiste un sistema di accodamento rigoroso. Vale a dire: l'ultima persona che si unisce alla coda chiede ' quién es el útimo? "o" chi è l'ultimo? " e poi sa che il loro turno è finito quando quella persona è stata servita. Semplice. Ignora la regola e considera te stesso fuori dalla coda.

Confronti con Madrid

Potrebbero essere le due più grandi città della Spagna e le più famose rivali (in tutto, dallo sport alla politica), ma ciò non significa che la gente del posto voglia costantemente ascoltare paragoni con Madrid. Certo, l'acqua del rubinetto potrebbe avere un sapore migliore, ma così via. Non hanno una spiaggia.

Il modo in cui l'acqua del rubinetto ha il sapore del cloro

Hai mai provato l'acqua del rubinetto a Barcellona? È probabile che tu non l'abbia visto che nessuno sogna di servirtene a meno che non sia stato filtrato. Mentre tecnicamente sicuro, il gusto è da qualche parte tra le cose che il dentista ti dà per far uscire la bocca e l'acqua da una piscina.

La spiaggia della Barceloneta

Se l'idea di avere una spiaggia a due passi dal centro città suona come una grande idea su carta, la realtà è che la spiaggia di La Barceloneta è un po 'un incubo, specialmente nei mesi più caldi. Per esempio, la sabbia - spedita ogni anno per sostenere questa spiaggia artificiale - si sente sempre sporca. Poi ovviamente c'è la folla, il rumore, i venditori ambulanti

.

un numero sufficiente di motivi per cui i locali posano gli asciugamani altrove.

Il modo in cui La Rambla è ora nient'altro che una strada turistica

Sono finiti i giorni del viale panoramico fiancheggiato da caffetterie fantasiose e splendidi fiori - in questi giorni troverai solo catene di ristoranti e peperoni a forma di pene lungo la Rambla. Visto come qualcosa di un'autostrada dalle navi da crociera a Plaça Catalunya, i locali evitano questa strada iconica a tutti i costi se possono.

Segway nel quartiere gotico

Certo, un segway potrebbe sembrare un modo divertente di esplorare il centro città, ma immagina se sei un locale che cerca di andare avanti con la tua vita quotidiana e vieni testa a testa con un muro di segway che ti blocca la strada. Oppure ti sfreccia davanti come un esercito di robot. O semplicemente occupando tutto lo spazio sul marciapiede. C'è una ragione per cui il Barcellona ha iniziato a vietare i segway in alcune delle sue aree più popolari.

Le persone non comprano cibo nel mercato (ma scattano molte foto)

Una delle grandi cose del vivere a Barcellona è l'abbondanza di incredibili mercati alimentari dove fare acquisti. Ma se il mercato è intasato da turisti che non acquistano nulla, ma piuttosto curano i loro account Instagram, allora quella che altrimenti potrebbe essere un'esperienza piacevole diventa più di una lotta corso d'assalto.

Pioggia

OK, quindi è un fatto naturale che nessuno possa davvero fare qualcosa. E piove molto raramente a Barcellona (in media solo 52 giorni all'anno). Ma questo è precisamente il problema perché quando piove, la città è così impreparata che tutto si ferma. Gli ingorghi del traffico si accumulano, le persone cancellano le riunioni, le fogne traboccano - è una piaga.

Caffè costoso

La scena del caffè della terza ondata a Barcellona ha portato in città eccellenti torrefattori e barristi. Tuttavia ciò non significa che i locali si aspettino di pagare molto più di un euro per il loro assolo di caffè quotidiano. Dimentica i latticini fantasia ei mococcini con la crema in cima, un caffè semplice e conveniente è tutto ciò che serve.

La gente che non capisce il catalano è la sua lingua

No, non è un dialetto dello spagnolo. Sì, è una lingua co-ufficiale in Catalogna. No, non puoi semplicemente prendere "As" e "Os" alla fine delle parole spagnole per fare parole catalane. Sì, lo parlano in realtà ogni giorno nella loro vita e nel loro lavoro. Nel migliore dei casi frustrerai la gente del posto se ignorerai i fatti riguardanti il ​​catalano, nel peggiore dei casi li infastidirai davvero.