Monetochka: The Teenage Musician Taking Russia by Storm

Young Russians react to Putin desire to 'control' rap music (Aprile 2019).

Anonim

Nei due anni in cui Monetochka ha fatto musica, l'adolescente è passata da internet feeling a legittima pop star, con il suo ultimo album che ha fatto saltare le classifiche. Raccogliendo lodi per i suoi testi intelligenti e spiritosi che si avvicinano a catturare il senso dell'umorismo e l'ansia della nazione, sembra che il futuro sia luminoso per l'ultima stella millenaria della Russia.

Ultimamente, la Russia ha visto giovani musicisti e cantautori guadagnare notorietà e consensi attraverso Internet, ma pochi hanno dimostrato di essere qualcosa di più di una sensazione passeggera. Non per la nativa di Yekaterinburg Liza Gyrdymova (alias Monetochka), tuttavia, che ha iniziato a caricare canzoni su Vkontakte che ha scritto e registrato nella sua camera da letto mentre stava ancora completando la scuola.

Nel gennaio 2016, ha caricato la sua prima canzone, che era una canzoncina sarcastica sul comunismo. È diventato virale sulla principale piattaforma di social media della Russia e nel giro di un mese, Monetochka (che si traduce in lil 'coin), ha avuto oltre 20.000 fan.

Ha poi pubblicato un intero album sul web chiamato Psychedelic Cloud-Rap, che conteneva una raccolta di canzoni che erano sia dolci che sfacciate. Hanno preso in giro la vita adolescenziale e la cultura millenaria, oltre a ricevere alcuni commenti e colpi politici anche lì. Uno dei suoi primi successi, "Madre, non sto facendo saluti nazisti", esplora il modo in cui i moderni adolescenti russi sentono il bisogno di adottare ideologie ed etichette, mentre un altro prende di mira l'obiettivo facile e il designer Gosha Rubchinskiy.

Seguirono concerti e interviste, e il sedicenne ricevette elogi da siti di cultura pop, oltre al riconoscimento di artisti e musicisti affermati. Al termine del liceo, Gyrdymova si trasferì a Mosca per studiare cinema, che non bloccò affatto la sua ascesa. Se mai, la mossa ha accelerato.

All'arrivo a Mosca, Monetochka ha iniziato a lavorare con il venerato produttore di R & B alternativo Viktor 'BTsKh' Isaev, e la collaborazione ha elevato la sua musica da una giovane cantautrice ad una strana cantante. Isaev ha riempito il suo suono, aggiungendo il suo stile alla musica della starletta, migliorando l'argenteria della sua voce e il suo fascino da folletto.

A 19 anni, Monetochka ha pubblicato il suo secondo album nel maggio 2018, Raskraski dlya Vzroslykh, (Coloring for Adults), che è entrato nelle prime 100 classifiche. È riuscita a mantenere l'umorismo del suo album precedente e il suo sguardo satirico sulla cultura giovanile, dimostrando di essere una cantante e una cantautrice.

Nonostante la sua giovinezza, Monetochka ha dimostrato una comprensione della psiche russa attraverso le sue canzoni, che sono serie, ma divertenti. Dimostra che puoi essere giovane, inserito nel mondo globalizzato ed essere ancora decisamente russo. Il suo appello poliedrico assicura a Moneochka di continuare a guardare.