Perché la metropolitana di Londra è un incubo sudato?

Terrorismo, esplosione nella metro di Londra: "Ho visto una palla di fuoco" (Aprile 2019).

Anonim

L'estate 2018 è stata una delle più calde di Londra nella memoria recente, ei pendolari hanno sofferto con temperature sulla metropolitana che raggiungevano i 30 ° C. Culture Trip esamina la storia della costruzione della rete di viaggi per scoprire perché mai la più antica ferrovia sotterranea del mondo sembra raffreddarsi.

Imballati come sardine durante l'ora di punta, i londinesi sono stanchi del fatto che i loro pendolari si trasformino in una sauna. Transport for London (TfL) ha annunciato l'intenzione di introdurre l'aria condizionata su alcune linee entro il 2030 come parte del suo programma Deep Tube Upgrade, ma per ora i pendolari dovranno continuare ad arrendersi alle loro ghiandole sudoripare.

Secondo i dati di agosto 2017, le temperature più calde sono state registrate sulla linea Bakerloo, con la linea centrale al secondo posto.

La mancanza di controllo della temperatura nelle linee più profonde della metropolitana di Londra, nota anche come Tube, non era sempre fonte di lamentele. Quando il sistema di transito fu aperto per la prima volta nel 1863, le stazioni della metropolitana furono viste come un rifugio accogliente dalle temperature estive. Chiunque abbia avuto il piacere di visitare un sistema di grotte o una catacomba saprà che generalmente le temperature sotto terra rimangono fresche (intorno ai 14 ℃). Perché il tubo è diverso?

Il problema è proprio quello che ha reso possibile la costruzione di tunnel sotterranei in primo luogo: il terreno argilloso denso di Londra.

Le prime linee della metropolitana (Metropolitan, Hammersmith & City, District e Circle) sono state costruite usando un metodo "taglia e copre", che crea gallerie poco profonde che rimangono relativamente temperate durante tutto l'anno. Dopo il successo delle prime linee, i pianificatori della città di Londra decisero di espandere la metropolitana e introdurre treni profondi.

Il 18 dicembre 1890, la parte della linea settentrionale da Stockwell a Borough fu aperta come la prima linea "deep-tube". Altre includono le linee Central, Piccadilly, Bakerloo, Victoria, Waterloo & City e Jubilee. Le stazioni su queste linee sono state rese molto più piccole delle loro precedenti controparti in quanto la manodopera coinvolta nella loro costruzione era lunga e difficile.

Inizialmente, le linee "deep-tube" non sembravano avere troppo problemi di regolazione della temperatura, ma nel tempo sono stati introdotti più treni nel sistema e la gente ha iniziato a fare affidamento su di essa per il trasporto quotidiano. Sfortunatamente, il calore dei treni e le persone che li usano hanno causato il surriscaldamento dell'argilla attorno alle gallerie.

Per le linee più vicine alla superficie, questo non era un gran problema; il calore accumulato nel sottosuolo è stato in grado di fuggire. Questo non è il caso delle linee "deep-tube". L'argilla densa che circonda il sistema di transito tende a trattenere il calore, ma l'argilla attorno alle linee più profonde non può più assorbire il calore, il che ha portato all'aumento delle temperature nelle stazioni e sui treni.

Questo è stato un problema in corso e difficile da risolvere. Nel 2003, il sindaco di Londra ha offerto un premio di 100.000 sterline per una soluzione al caldo eccessivo. Mentre l'aria condizionata sembra essere la risposta ovvia, la ristrettezza dei tunnel "profondi" significa che le unità di condizionamento dell'aria non possono essere fissate all'esterno dei treni. Inoltre, non c'è nessun luogo dove possa scappare l'aria calda e qualsiasi calore rimosso dai treni verrebbe trasferito sulle piattaforme.

Fortunatamente, quelli che costruiscono sistemi sotterranei più recenti hanno imparato dagli errori del passato. La linea Crossrail, che dovrebbe essere completata nel 2020, si troverà fino a 40 metri sotto terra e sarà dotata di un sistema di scarico che soffia aria fredda attraverso i binari mentre i treni frenano, aiutando a espellere il calore dalle stazioni attraverso i condotti sotto le piattaforme.

Il programma Deep Tube Upgrade promette di introdurre 250 treni con aria condizionata sulle linee Bakerloo, Waterloo e City, Piccadilly e Central, ma non è stato finalizzato alcun progetto per tali treni, quindi a questo punto non è chiaro come saranno i sistemi di raffreddamento lavoro.

Nel frattempo, forse TfL dovrebbe considerare di distribuire i fan per aiutarci?